Trainig Autogeno – Rilassamento Guidato

Al di là della terapia farmacologica e della psicoterapia, la cui efficacia è stata dimostrata, esistono molti altri rimedi.Tra questi le tecniche di rilassamento, che richiedono uno sforzo limitato e possono essere usate in qualsiasi momento.
Queste tecniche rappresentano una risposta naturale e fisiologica allo stress....
Il rilassamento viene definito come uno stato psicofisico nel quale l' individuo si sente sollevato dalla tensione. Raggiungere uno stato di rilassamento significa quindi essere in grado di controllare il livello di attivazione fisiologica, in modo tale da creare i presupposti per liberarsi dalla tensione.
Trainig AutogenoQuando lo stress e l' ansia condizionano il normale funzionamento dell' organismo il rilassamento può essere utile al fine di ristabilire l' equilibrio.
In oriente le tecniche di rilassamento sono conosciute e seguite da secoli: i maestri yoga le praticavano come un aspetto fondamentale della loro disciplina; in occidente invece l' interesse per queste tecniche è stato scarso fino agli ultimi decenni, quando si è iniziato a considerare l' organismo come un sistema complesso costituito dall' interazione tra mente e corpo.
Un contributo fondamentale allo studio del rilassamento e alla sua pratica terapeutica fu apportato dal professorJ.H. Schultz, il quale sviluppò un metodo chiamato training autogeno.
Si tratta di uno stato di leggero trance autoindotto attraverso tecniche di autosuggetsione, il quale porta ad unostato di rilassamento fisico e mentale.
Dopo gli studi di Schultz, molti psicologi e medici hanno cominciato ad usare le tecniche di rilassamento in aggiunta alle terapie di tipo convenzionale.
Grazie al crescente interesse per questo campo di studi oggi sappiamo che tecniche diverse possono essere adattate a diversi tipi di personalità. Le tecniche di rilassamento possono essere intese come un' integrazione alla psicoterapia.

Prima di cominciare con la seduta di training autogeno è necessaria una fase di preparazione per predisporre corpo e mente al rilassamento.
Abiti comodi, levare le scarpe, orologi, occhiali, gioielli, seduti su una poltroncina, sul lettino di terapia....
Avere l' accortezza di verificare che nessuna parte del corpo sia in tensione, bisogna sentirsi comodi, ben coperti per non sentire freddo....
Le tecniche risultano più efficaci se praticate ad occhi chiusi, ma non serrati. Seguire le istruzione del terapeuta.
L' ambiente deve essere tranquillo, confortevole, in penombra, lontano da stimoli sonori e visivi.

Una seduta di Training Autogeno in media dura dai 10 ai 20 minuti circa.

Il Training Autogeno nasce originariamente in campo clinico psicologico e psicosomatico per affrontare problematiche quali:

  • disturbi funzionali e somatizzazioni di tipo neurovegetativo ( cefalee, tachicardie, problemi circolatori, respiratori e disturbi digetsivi );
  • fobie e disturbi d' ansia;
  • tic o balbuzie;
  • disturbi del sonno ( insonnia, apnee ).

 

Ben presto i seguaci e prosecutori dell' uso del Training Autogeno hanno sperimentano adattamenti degli esercizi in altri settori ( Psicologia del lavoro, Psicologia dello sport.... ).
Da molti anni ormai questa tecnica è parte integrante dei cosiddetti “ corsi di preparazione al parto “
e, se preventivamente imparata, risulta molto utile a gestire le emozioni e a controllare il respiro e il dolore.
Una delle principali applicazioni recenti concerne il campo educativo in cui il T.A. Per l' infanzia si trasforma in “ fiabe del rilassamento “ che possono essere utilizzate per affrontare difficoltà di sviluppo piuttosto diffuse.
Un' altra recente applicazione della tecnica riguarda riguarda la cura dell' acne nervosa o da stress, dei problemi di cattiva circolazione linfatica o più semplicemente al rilassamento e alla ricerca di un benessere globale.

Nota di psicologia infantile....

Training Autogeno per bambini

Con il termine “ training “ si intende un “ allenamento “ caratterizzato dall' apprendimento graduale  di una serie di esercizi di concentrazione psichica passiva che consentono di raggioungere la distensione concentrativa in sei settori:

Tono muscolare;
Ritmo cardiaco;
Attività cardiovascolare;
Attività respiratoria;
Equilibrio neurovegetativo;
Stato di coscienza.

Trainig AutogenoAutogeno significa che si genera da sè ( autoindotto ). L' obiettivo è quello di armonizzare corpo, mente ed anima grazie ad un rilassamento autogeno. In questo modo le tensioni interiori possono venire molto ridotte.
Il T.A. Contribuisce dunque alla carica e recupero dell' energia e al rilassamento fisico e psichico.
Dieci minuti di T.A. determinano una straordinaria sensazione di benessere e danno un effetto riposante pari ad un' ora di sonno.
E' fondamentale educare sin dalla più tenera età, a un ascolto ed una percezione corretta del proprio corpo.
Tramite gli esercizi di training, il bambino e la bambina, entrano in contatto con il proprio mondo interiore: le difese immunitarie s' innalzeranno, la creatività verrà potenziata ed aumenterà anche la fiducia in se stessi.
Passaggi fondamentali per aiutare il bambino e la bambina ad entrare in contatto con il proprio mondo sono:

comunicare i sentimenti
comunicare le emozioni
sentire il proprio corpo

Il gioco è il mezzo di comunicazione privilegiato quando si vuole entrare in sintonia con il mondo del bambino e della bambina.



 

 

olismo-naturopatia.it
by PATRICK GAZZOLI - opificioartistico.it

 

Federica Rampone, Corso Cobianchi 59, 28921 Intra - P.IVA 02305380038 |Privacy| |Cookie| |Note legali|

olismo-naturopatia.it website is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Based on a work at http://www.olismo-naturopatia.it